Home

Eccomi

Lascia un commento

Dopo tanti mesi di inattività tornero a pubblicare dal 28 di giugno. Cordiali saluti dal vostro admin!

Avviare Linux o Windows senza sapere la password….

Lascia un commento

accedere a windows senza passwodCome abbiamo visto in altri articoli esistono diversi software per accedere a Windows e altri sistemi operativi senza conoscere e avere a disposizione la password, ma la nuova applicazione Kon-boot permette di accedere al sistema, indipendentemente dal fatto di essere normale utente o amministratore, senza sapere la password.

Questo strumento cambia il contenuto del kernel al boot di Windows o Linux, ma state tranquilli pechè non credo che cambia il kernel vero e proprio, ma probabilmente lo fa in modo virtuale.

Le versioni del sistema operativo Windows testate e funzionanti correttamente con questo software sono: 

Windows Server 2008 SP2 (v.275)
Windows Vista Business SP0
Windows Vista Ultimate SP1
Windows Vista Ultimate SP0
Windows Server 2003 Enterprise
Windows XP
Windows XP SP1, SP2 e SP3
Windows 7

Mentre le distribuzioni Linux (tutte con Grub 0,97) testate senza problemi sono le seguenti:

Gentoo 2.6.24-gentoo-r5
Ubuntu 2.6.24.3-debug
Debian 2.6.18.6-868
Fedora 2.6.25.9-76.fc9.i686

Riguardo Linux è possibile accedere come utente “root”, senza inserire la password corretta.

Naturalmente molti di voi pensano che con questo programma si può entrare senza permesso in pc altrui, ma non è questo il motivo per cui ho scritto questo articolo, in quanto questo è uno strumento ideale per quando si dimentica la password del sistema.

Link: Koon-Boot

WhatsApp problemi di sicurezza!!

Lascia un commento

whatsappWhatsApp è l’ applicazione per la messaggistica istantanea ormai diffusissima tra tutti i possessori di dispositivi mobili, visto che il software è disponibile per varie piattaforme come iOS di Apple e Android, e consente di inviare messaggi gratuitamente con la sola necessità di connessione a internet.

Ma la scorsa settimana sono stati scoperti problemi di vulnerabilità e sicurezza del software, al punto che i responsabili dell’ App Store di Apple hanno valutato l’ ipotesi di togliere WhatsApp dal Market ed impedirne il download e molti utenti di tutto il mondo si sono ritrovati con l’applicazione fuori uso.

I più cinici hanno pensato ad una mossa da parte della Apple per eliminare un concorrente e promuovere l’uso di IMessage tra i suoi clienti, ma già in passato ci sono stati dubbi sulla sicurezza del software.

I primi problemi sono emersi già dallo giugno scorso, quando si scopri che l’applicazione mantiene le informazioni dei contatti, le conversazioni ma anche la posizione tramite GPS senza alcuna codifica e quindi facilmente accessibili da chiunque.

Ma sono anche le altre le lacune sulla sicurezza di WhatsApp, infatti utenti malintenzionati potrebbero in modo non troppo difficile appropriarsi di account altrui e inviare messaggi o cambiare lo stato a insaputa del vero proprietario.

In attesa di chiarimenti dei responsabili di WhatsApp e nuove misure di sicurezza, vi consiglio di non scambiare informazioni personali nelle vostre conversazioni, misura preventiva che comunque è consigliabile nell’ uso di qualsiasi software di messagistica.

Sperando che presto tutto venga risolto, perchè ormai WhatApp è diventata un’ applicazione quasi indispensabili per tutti i possessori di dispositivi mobili!

Come installare Android Honeycomb su PC

Lascia un commento

Adesso Android 4.0 Ice Cream Sandwich gli ruberà sicuramente la scena, ma Android 3.2 Honeycomb rimane un gran bel sistema operativo. A proposito, vi va di provarlo senza dover spendere centinaia di euro per acquistare un tablet? Grazie ad Android-x86, ora potete.

Android-x86 è un interessantissimo progetto open che mette a nostra disposizione degli ottimi porting per PC di tutte le principali versioni di Android. In questo modo, non solo è possibile saggiare il sistemone mobile di Google sulle macchine virtuali di VirtualBox o VMWare, ma i geek più curiosi possono anche tentare di trasformare il proprio notebook (magari touch) mettendoci sopra Android.

Se anche voi siete fra questi ed avete voglia di smanettare un po’, rimboccatevi le maniche perché stiamo per scoprire insieme come installare Android Honeycomb su PC. Passo dopo passo. Buon divertimento!

 

  • Scaricare l’immagine ISO di Android 3.2 più adatta al proprio computer (ASUS, Eee PC, ecc.) da qui;
  • Scaricare ed avviare UNetbootin;
  • Inserire una penna USB o una memory card SD su cui copiare Android nel PC (bastano circa 200 MB di spazio);
  • Mettere la spunta su Immagine disco, selezionare il tipo e l’unità su cui si desidera “masterizzare” l’immagine del sistema dai menu a tendina in basso a sinistra e procedere con la copia di Android sulla penna USB o la memory card;
  • Riavviare il PC ed impostare il BIOS del proprio PC per effettuare il boot da USB o memory card (se necessario);
  • Effettuare il boot da Android-x86 e selezionare la voce Installation – Install Android-x86 to harddisk dalla schermata che compare;
  • Selezionare la partizione su cui installare Android (oppure crearne una andando in Crreate/Modify partitions);
  • Selezionare il file system ext3 e formattare la partizione;
  • Rispondere Yes alla richiesta di installazione del boot manager GRUB;
  • Rispondere Yes anche seconda richiesta;
  • Selezionare Run Android-x86 per avviare il sistema operativo.

Noi abbiamo testato la procedura su una macchina virtuale con VMWare e funziona tutto alla perfezione. In ogni caso, vi lasciamo ad un video che dimostra il funzionamento del sistema anche su un computer reale, un Eee PC: buona visione!

Absinthe : Guida Jailbreak dell’iPhone 4S per Mac & Windows!

Lascia un commento

Pod2g ha da poco pubblicato il tool per effettuare il Jailbreak Untethered dell’iPhone 4S!!!

Il tool si chiama Absinthe e porta la firma del Chronic Dev-Team.

Ecco il link per il Download Absinthe :

Gli iDevices supportati da Absinthe sono :

  • iPhone 4S iOS 5.0, 5.0.1 (9A405 e 9A406)
  • iPad 2 Wifi/GSM/CDMA iOS 5.0.1

Ecco a voi la guida Jailbreak iPhone 4S :

Jailbreak A5 Absinthe

1. Fate un backup del vostro Device con iTunes

2. Collegate il device al computer.

3. Aprite Absinthe e controllate che il vostro dispositivo sia riconosciuto ed il bottone jailbreak sia presente e cliccabile.

Jailbreak A5 Absinthe

4. Ora vedrete la scritta “Restoring in Progress”, il processo durerà qualche minuto. Una volta completato, sul vostro iDevice troverete l’icona Absinthe (come da imagine sotto). Avviatela l’applicazione e sarete connessi a greenpois0n.com che installerà Cydia e lo sostituirà con l’icona di Absinthe.

Eseguire il jailbreak su iPhone 3G iOS 4 utilizzando Redsn0w [GUIDA MAC – WINDOWS]

Lascia un commento

il DevTeam ha rilasciato la nuova versione di Redsn0w, capace di effettare il jailbreak su iPhone 3G con iOS 4, senza dover scaricare la versione GM del sistema operativo.

La nuova versione di Redsn0w può essere scaricata dai seguenti link: MacWindows.

Requisiti: Redsn0w (Mac – Windows), iTunes 9.2, iPhone 3G aggiornato a iOS 4e il file dell’iOS 4, che può essere scaricato da questo link.

Procedura:

1. Avviate Redsn0w e cliccate su Browse, quindi selezionate iOS 4 che avrete scaricato precedentemente e  posizionato sul desktop;

2. Cliccate su Install Cydia e, se volete, abilitate le funzioni “Sfondo”, “Multitasking” e “Percentuale Batteria”, che non sono implementate nell’iOS 4 per iPhone 3G;

3. Mettete l’iPhone in DFU seguendo le indicazioni ;

4. Adesso inizierà il processo di jailbreak. Al termine verrà riavviato l’iPhone.

5. Ora avete Cydia, aggiornatelo e godetevi il vostro iPhone 3 con iOS 4 jailbroken.

GUIDA: eseguire il jailbreak del firmware 4.1 con PwnageTool [MAC]

Lascia un commento

il Dev Team ha reso disponibile al download la nuova versione di PwnageTool che consente di eseguire il jailbreak dei dispositivi aggiornati al firmware 4.1. In questo articolo andiamo a proporvi la guida completa all’utilizzo di questo programma che vi consentirà di sbloccare il vostro iDevice in tutta tranquillità.

 

Occorrente

Compatibilità

PwnageTool supporta i seguenti dispositivi:

  • iPhone (3G, 3GS, 4)
  • iPod Touch (3G, 4G)
  • iPad
  • AppleTV 2G

Guida

1. Scaricate PwnageTool e, dopo aver montato il .dmg, copiate l’applicazione sulla Scrivania.

2. Scaricate il firmware che desiderate customizzare e assicuratevi di avere iTunes aggiornato all’ultima versione (link)

3. Lanciate PwnageTool 4.1 e selezionate il dispositivo che volete sbloccare.

4. Nella parte superiore della finestra selezioniamo la modalità avanzata. PwnageTool cercherà automaticamente il firmware da modificare. In caso non dovesse trovarlo, cliccate sul pulsante al centro della finestra e dategli il percorso al file .ipsw scaricato in precedenza.

5. In Modalità Avanzata/Globali togliete la spunta da “Attiva il telefono” se avete intenzione di sbloccare un iPhone acquistato in Italia o comunque SIM-free. Con iPhone stranieri, invece, dovremo assicurarci che questa voce sia attiva.

Tramite la voce “Attiva funzionalità“, invece, potranno essere attivati il multitasking, lo sfondo nella Home e la percentuale batteria sui dispositivi che non supportano nativamente queste funzioni.

Le altre voci servono ad inserire package in Cydia, a personalizzare il logo di accensione (consigliamo di disabilitare quelli attivati di default) e ad inserire package propri. Molti di questi passaggi possono essere saltati in base alle esigenze dell’utente. Una volta terminate le modifiche, cliccate su CREA e selezionate la posizione in cui volete salvare il custom firmware.


6. PwnageTool inizia ora a lavorare.

7. Dopo qualche minuto vi verrà chiesto di inserire la password di sistema. Inseritela e cliccate su OK

 

8. Ora partirà la solita procedura per impostare il nostro iPhone in modalità DFU. Seguite le istruzioni: spegniamo il telefono, premiamo i tasti Home e Accensione per 10 secondi, lasciamo SOLO il tasto Accensione, continuando a premere il tasto Home per altri 10 secondi. Entreremo in modalità DFU.

9. Chiudiamo Pwnage Tool ed apriamo iTunes, ci comparirà una finestra che ci avvisa che il nostro iPhone è in modalità di recupero, clicchiamo su OK e in seguito tenendo premuto il tasto ALT sulla tastiera del Mac, clicchiamo sull’icona RIPRISTINO. Scegliamo il firmware che Pwnage Tool ci ha appena creato e che abbiamo salvato sulla scrivania. Se durante il processo di ripristino compaiono degli errori, scollegate e collegate il cavo USB.

10. Partirà la normale procedura di ripristino. Alla fine avrete il vostro iPhone jailbroken.

11. Gli utenti in possesso di iPhone stranieri (parte telefonica bloccata) dovranno NECESSARIAMENTE installare e utilizzare Ultrasn0w da Cydia per sbloccare la parte telefonica (unlock) dopo aver ripristinato il custom firmware creato con PwnageTool.

Older Entries