Cosa ci riserverà questo 2012 per quanto concerne il settore smartphone/tablet? Secondo quanto ipotizzato da Forbes, il lancio di una nuova arma segreta da parte di Samsung che potrebbe infastidire non poco Apple e i suoi device dalle uova d’oro (iPhone e iPad): un display flessibile in grado di cambiare form factor e modi di usare telefonini e tavolette digitali.

Incredibile? Diremmo di sì pensando a certi concept ultra-futuristici in cui i display flessibili vengono mostrati come dei fogli di carta arrotolabili a piacimento, ma a quanto pare c’è una tecnologia qualche step più indietro rispetto a quella dei fogli digitali che è quasi pronta a debuttare sul mercato.

Oltre a Samsung, anche Nokia, infatti, ha programmato (o auspicato, forse sarebbe più giusto dire così) il lancio di un dispositivo con schermo flessibile nel 2012 e non c’è motivo di pensare che due aziende così importanti stiano bluffando non avendo nulla di concreto nei propri laboratori.

Quella che è rimasta apparentemente fuori dal giro dei display pieghevoli è Apple, ma non per incapacità: per scelta. A quanto si legge dalle indiscrezioni trapelate in Rete, il colosso di Cupertino riterrebbe quella dei display flessibili un’invenzione praticamente inutile, alla stregua dei display 3D che sono tanto sorprendenti di primo acchito ma alla fine si rivelano tutt’altro che pratici o rivoluzionari.

Ci avranno visto giusto nel quartier generale della mela morsicata o Samsung e Nokia, magari insieme a Microsoft con i suoi Windows 8 e Windows Phone 8, hanno nella manica l’asso che potrebbe stravolgere gli equilibri nel mercato mobile? A voi le previsioni e i giudizi in materia.

Annunci