E’ stato rilasciato il tanto atteso aggiornamento di Greenpois0n che rende il tool compatibile con iOS 4.2.1. In altre parole, grazie a questo nuovo programma, frutto del lavoro del Chronic Dev Team, tutti gli utenti potranno eseguire il jailbreak untethered del firmware 4.2.1, anche coloro che hanno acquistato un dispositivo montante nativamente questa versione del firmware. A seguire pubblichiamo la nostra guida completa per eseguire il jailbreak su Mac.

Ricordiamo che Greenpois0n RC5, a differenza di Redsn0w 0.9.7 e della tecnica Jailbreak Monte, non richiede l’utilizzo del firmware 4.2 beta 3 e il salvataggio del certificato SHSH per tale firmware, pertanto può essere utilizzato da tutti gli utenti.

Con Greenpois0n gli utenti potranno eseguire sul proprio device un jailbreak di tipo untethered. Ciò significa che non sarà necessario ricollegare il dispositivo al computer ad ogni riavvio per non perdere i dati personali e, conseguentemente, anche il jailbreak stesso.

 

Dispositivi compatibili

  • Pod Touch 2G (Modello MB ed MC)
  • iPod Touch 3G
  • iPod Touch 4G
  • iPad 1G
  • iPhone 3GS (nuovo iBoot e vecchio iBoot)
  • iPhone 4
  • iPhone 4 Verizon (Non testato)
  • AppleTV di seconda generazione (dalla versione RC6 in poi)

Occorrente

  • Greepois0n RC5_b3 per Mac (download)
  • iPhone/iPod touch/iPad aggiornato ad iOS 4.2.1 (potete aggiornarlo da iTunes se non avete già installato tale versione del sistema operativo).
  • Sistema operativo Mac OS X 10.5 o successivo.

Guida

1. Scaricate Greenpois0n RC5 utilizzando il link precedente.

2. Chiudete iTunes e, una volta terminato il download di Greenpois0n, spostate l’applicazione sulla Scrivania ed avviatela. Quindi cliccate su Jailbreak.

3. Collegate  l’iPhone al Mac e inserite la modalità DFU (Premere il tasto Power per due secondi, premere Home + Power per 10 secondi, rilasciare il tasto Power e continuare a premere Home).

4. Se avrete eseguito correttamente questi passaggi, il vostro dispositivo sarà ora entrato in modalità DFU e quindi pronto per il jailbreak.

5. Da qui in poi l’intero processo sarà automatico. La riuscita dell’operazione verrà confermata direttamente da Greenpois0n.

Ora è il momento di lavorare da iPhone, pochi semplici passaggi.

1. Noterete una nuova icona di nome Loader, apritela.

2. Aperto il Loader, cliccate sulla voce Cydia e successivamente su Install Cydia.

3. Si avvierà automaticamente l’installazione di Cydia al termine della quale vi verrà richiesto se vorrete eliminare il Loader dal dispositivo. Cliccando su Remove disinstallerete l’applicazione. Consigliamo di farlo.

Complimenti! Adesso il vostro dispositivo è stato sbloccato e avrete Cydia installato nella Home!

Note

  • Se Cydia non comparirà al termine della procedura, provate ad eseguire un riavvio del terminale e dovreste visualizzarne l’icona nella Home.
  • Questa tipologia di jailbreak NON deve essere eseguita dagli utenti in possesso di iPhone stranieri.
  • Eseguendo il jailbreak con Greenpois0n RC5 verrà automaticamente applicato il boot logo animato del Chronic Dev Team.

Ulteriori consigli sono stati inseriti in questo articolo. Se invece riscontrate problemi di crash con Greenpois0n e Snow Leopard, vi consigliamo di seguire questa guida per correggere il difetto.

AGGIORNAMENTO: a causa di alcuni problemi riscontrati dagli utenti, il Chronic Dev Team ha rimosso il link per il download di Greenpois0n RC5. Probabilmente, una volta corretti i bug riscontrati dall’utenza, verrà nuovamente reso fruibile il download di quella che, a questo punto, dovrebbe essere la versione RC6 di Greenpois0n.

AGGIORNAMENTO 2: MuscleNerd ha comunicato che coloro che hanno già eseguito il jailbreak tethered con Redsn0w possono utilizzare Greenpois0n RC5 per renderlo untethered. Non saranno quindi necessari ripristini. Per chi, invece, non riuscisse proprio ad avviare Greenpois0n, la soluzione temporanea del Chronic Dev è di “tenere premuto il tasto Home fino a quando non inizia ad essere eseguito il codice di Greenpois0n”.

AGGIORNAMENTO 3: gli utenti che non dovessero riuscire ad installare Cydia tramite il Loader di Greenpois0n RC5 possono farlo utilizzando l’ultima versione di Redsn0w (maggiori info in aggiornamento 6).

AGGIORNAMENTO 4: Pod2G comunica che nelle prossime ore verrà pubblicata una nuova versione di Greenpois0n che correggerà il fastidioso bug che non consente l’avvio del jailbreak utilizzando l’attuale versione del tool.

Il problema del Loader “vuoto”, invece, dipendono dai server di Cydia, attualmente down per l’elevato traffico.

AGGIORNAMENTO 5: è stata appena rilasciata, in via non ufficiale, una nuova versione di Greenpois0n RC5 per Mac OS X che corregge il bug riscontrato in fase di attivazione del jailbreak. Potete scaricarla cliccando qui o tramite il link precedentemente inserito. Adesso il jailbreak verrà eseguito correttamente e anche molto più velocemente. (Resta ancora da risolvere il problema con l’installazione di Cydia dal Loader, ma in questo caso il malfunzionamento è da riferirsi al downtime dei server del Chronic Dev Team e di Saurik).

AGGIORNAMENTO 6: Installare Cydia | Metodo alternativo

Se ancora non riuscite ad installare correttamente Cydia, dopo aver effettuato il jailbreak con Greenpois0n, non cliccate sul Loader, ma scaricate  su Mac l’ultima versione di RedSn0w disponibile qui.

A questo punto lanciate Redsn0w e cliccate su Browse per selezionare il firmware 4.2.1 . Andate avanti e selezionate solo l’opzione “Install Cydia” e, ad operazione terminata, avrete Cydia su iPhone.

Annunci