Home

il mio segno

Lascia un commento

20120226-163841.jpg

il segno zodiacale dell’administrator

Annunci

The Nether….

Lascia un commento

In questa sezione del tutorial tratterò il mondo parallelo a quello normale di Minecraft, chiamato “The Nether”. Questo posto è, a tutti gli effetti, l’inferno ma lo sviluppatore Notch non ha voluto dare un nome che potesse fare allusioni a varie religioni o credo. The Nether è un posto molto pericoloso, pieno di lava e piattaforme fluttuanti, mostri sputafuoco (Ghast) e fiamme ovunque. A questo punto il lettore si starà chiedendo

Letto….

Lascia un commento

Partiamo dalle basi: come costruire un letto. Sono necessari:

  • 3 blocchi di Lana (wool) ottenibile dalle pecore;
  • 3 blocchi di Legno (wooden planks);
E si dispongono in questo ordine:
Adesso bisogna fare attenzione a come piazzarlo. In minecraft esistono delle zone sicure e alcune non sicure. Una zona viene detta sicura se è:
  • Illuminata;
  • Circondata da muri;
  • Chiusa da un tetto;
Quindi se è a tutti gli effetti una “casa”. Se si piazza il letto in una zona non sicura ci si sveglierà nel cuore della notte assaliti da mostri, viceversa se si riuscirà a dormire ci si risveglierà il mattino successivo saltando completamente tutta la notte.
Adesso il letto deve essere piazzato a 2 blocchi di distanza dai muri della zona sicura ma, attenzione, la porta di casa ha un foro in alto che permette agli arcieri di scagliare frecce anche da fuori, quindi se il letto è posizionato di fronte alla porta non sarà possibile dormire. Credo che il “come piazzare un letto” possa essere descritto da questa figura dove ho costruito un muretto di separazione che mi permette di creare una zona sicura anche se la casa è molto piccola:
La funzionalità più interessante del letto, però, è quella di fungere da “spawn-point” cioè punto di nascita. Dal momento in cui dormiamo nel letto quest’ultimo sarà il nostro nuovo spawn-point. La prossima volta che moriremo rinasceremo proprio all’interno dell’ultimo letto dove abbiamo dormito (o, comunque, quello più vicino).

Piante,piantine,agricoltura…..

Lascia un commento

Come detto più volte in precedenza è indispensabile avere a disposizione una buona scorta di cibo e materiali da costruzione. Qualche volta può capitare di rimanere con poca energia e poche scorte di cibo. La migliore soluzione è quella di costruire all’interno della casa una piccola serra con del grano e, nel giardino esterno, qualche albero.

Esempio di campo


Adesso passiamo ai materiali necessari per questa guida:

  • 3 lingotti di ferro;
  • 20 listelli di legno;
  • 10 blocchi di pietra;
Per prima cosa è necessario costruire 5-6 aratri, una pala e un secchio d’acqua:
Pala
Aratro
Secchio
Ovviamente il numero di utensili che dovrete costruire è puramente indicativo…ma vi consiglio di costruire al massimo 2 secchi, leggendo più avanti capirete perchè.
Iniziate a costruire una vasca larga 3 blocchi e lunga a piacere:
Disponetevi lungo il centro una fila di blocchi di terra avendo cura che gli estremi superiori ed inferiori di questa fila siano vuoti:

A questo punto dovrete riempire la vasca con dell’acqua. Per prendere l’acqua dovete equipaggiare il secchio, avvicinarvi ad una sorgente e premere il pulsante destro per riempirlo (l’icona del secchio diviene blu nella cavità).
Il miglior metodo per non fare avanti e indietro verso il fiume è quello di mettere l’acqua su due blocchi a distanza 1 blocco l’uno dall’altro.Il principio di funzionamento dei liquidi in minecraft è il seguente: ogni “secchiata” d’acqua (lava) è una sorgente, se un blocco con un po’ d’acqua dentro ( portata in quel punto da una sorgente) è adiacente a due blocchi d’acqua sorgenti, diviene anche esso sorgente. Per spiegare meglio il concetto ho creato questo diagramma:
I blocchi S sono quelli che portano acqua al condotto. Il blocco DS, invece è anche esso un blocco sorgente, ma è stato generato dai blocchi S. è facile intuire che, se si preleva l’acqua sempre da un blocco DS avremo una scorta d’acqua infinita. L’obiettivo in questo momento è dunque quello di far divenire tutti i blocchi della vasca dei blocchi sorgente.
Quindi inziate a versare l’acqua (prelevata dal fiume) negli angoli più vicini, e poi estraete sempre da blocchi sorgente. Questi blocchi sono facili da individuare poichè l’acqua è ferma e non si notano correnti sulla sua superficie.
Il risultato che otterrete alla fine è questo:
Adesso dovrete procurarvi dei semi. Equipaggiate l’aratro e cliccate con il pulsante destro del mouse i quadretti di erba finchè non verranno fuori dei semi:
Semi di grano
Dovrete avere un po’ di pazienza perchè non sono facilissimi da trovare, ma nemmeno troppo difficili. Raccoglietene abbastanza: uno per ogni blocco che compone l’isoletta nella vostra vasca (qualcuno in più non fa mai male).
Adesso potete iniziare ad arare la terra dell’isoletta utilizzando sempre l’aratro e il pulsante destro del mouse. Piazzate dei semi nelle zolle arate (equipaggiate i semi e cliccate con il pulsante destro per seminare). Noterete che lentamente le zolle di terra diventeranno più scure delle altre: ciò è sintomo che l’isola è regolarmente irrigata.
Blocchi seminati. Le zone più scure sono regolarmente irrigate.
Le raccomandazioni per la manutenzione del campo sono:
  • Applicate delle torce vicino alle piante per farle crescere più in fretta;
  • Non ostacolate la luce con alberi/tetti ecc ecc;
  • Non calpestate le zolle inseminate poichè potreste “strappare” i semi evitandone la crescita;
  • Non dovete permettere nemmeno agli animali / mostri di calpestare le zolle inseminate per lo stesso motivo;
A questo punto non resta che lasciare che la natura faccia il suo corso. Potrete raccogliere il grano SOLO quando avrà questo aspetto:
Le punte sono molto scure (quasi nere) e il busto è verde-marrone. Se le raccoglierete prima non avrete indietro del grano, ma solo dei semi. Per raccogliere basta cliccare con il pulsante sinistro sulla pianta. Con il grano è possibile fare del pane che da 2 cuori di energia:
Ovviamente questa tecnica di coltivazione è strettamente personale: ognuno può districarsi come meglio crede:
Per quanto riguarda gli alberi la faccenda è molto più semplice. Per trovare le piantine che andranno  a generare l’albero basta distruggere le foglie di un albero già grande:
Una volta acquisita la piantina piazzatela per terra assicurandovi che i 4 blocchi al di sopra di essa siano liberi. Per facilitarne la crescita potete piazzare una torcia al suo fianco:
Entro qualche giorno (di gioco) la vostra piantina diverrà in un albero. Le dimensioni sono totalmente casuali: vanno dall’albero piccolo con un tronco e le foglie ad uno grande con vari tronchi.
Attenzione: le foglie che si genereranno con la crescita dell’albero sono distruttive: corroderanno qualsiasi blocco sulla loro strada, quindi evitate di piazzarlo di fronte ai muri di casa.
Una volta che l’albero si è formato le foglie non continueranno a crescere.

Le miniere…

Lascia un commento

Dopo aver visto come ci si procura del cibo e come si creano le armature è il momento di indagare su come migliorare sia le armature che le armi che utilizzate.
Prima di iniziare mi preme sottolineare che questo articolo non è propriamente una guida da prendere come punto di riferimento per le vostre miniere, è piuttosto una specie di diario delle esperienze maturate in qualche ora di gioco e mira a prepararvi all’esplorazione sotterranea in “sicurezza”.

Ogni giocatore si ha un suo metodo per minare in maniera più o meno efficace.

La prima operazione da effettuare è andare direttamente sul fondo del livello per trovare delRedstone Dust che viene prodotto dalle pietre Redstone per creare una bussola (è facile smarrirsi nel gioco, soprattutto sotto terra).

Il metodo migliore per fare ciò è quello di scavare un tunnel di 2 blocchi in altezza e 1 di larghezza e proseguire, per ogni blocco successivo, scavando un nuovo scalino verso il basso:

Portate sempre con voi una spada ed un bel po’ di torce per illuminare l’ambiente poichè sotto terra pullula di mostri. Durante la discesa dovreste trovare del ferro:

Raccoglietelo (utilizzando un piccone di pietra) perchè servirà per creare un piccone in ferro per minare materiali più pregiati come oro, diamante e redstone.
Concentratevi anche a rompere anche i blocchi di ciottoli poichè potrebbero darvi delle punte di selce per le frecce.

Ciottoli
Selce

Man mano che minate verso le profondità fate attenzione a non seguire i tunnel creati da Minecraft poichè potreste perdervi o incontrare miriadi di mostri. Limitatevi ad esplorarlo nelle adiacenze della vostra buca per reperire ferro e carbone. Una volta trovato il Redstone, tornate in superficie e mettete carbone e ferro nella fornace per avere indietro dei lingotti di ferro. Ottenuti questi lingotti dovrete produrre un piccone in ferro per poter estrarre la Redstone Dust (se distruggete il blocco con un piccone in legno o pietra non otterrete niente indietro). Adesso potrete costruire la bussola che indicherà sempre il punto in cui siete “nati” (spawn-point):

Bussola

Terminata questa lunga scavata potete cominciare ad ampliare il tunnel scavato in precedenza per creare, sul fondo del livello, una grande camera da dove raccogliere tutti i minerali.

Il miglior consiglio che posso darvi, a questo punto, è quello di passare una notte fuori casa ad uccidere ragni: con 3 ragnatele sarà possibile costruire l’arco e le frecce.

Arco
Freccia

Le piume ve le procurate uccidendo le galline o gli zombie.

Zombie

Ogni mostro necessita di 5 frecce per essere ucciso. Utilizzate l’arco con parsimonia e portate con voi abbastanza frecce!!! Una volta costruita l’armatura in oro, spada in oro e messe da parte un bel po’ di frecce potete addentrarvi nei dungeon sotterranei per affrontare tutti i mostri che volete. Per aumentare la velocità di esplorazione delle miniere vi consiglio di utilizzare la dinamite:

Dinamite

La polvere da sparo la ricavate dai Creeper. Attenzione perchè se entrate a diretto contatto con questi mostri (siete in un blocco adiacente) inizieranno a lampeggiare per poi esplodere dopo 5 secondi senza ottenere della polvere da sparo. E’ possibile ucciderli con la spada, ma vi consiglio di ucciderli sempre utilizzando l’arco.

Creeper

Una volta piazzata la dinamite dandogli un colpo con il pulsante sinistro del mouse comincerà a lampeggiare e dopo 5 secondi esploderà. Se siete nei paraggi potrebbe uccidervi: state almeno a 5 blocchi di distanza!Buona esplorazione!!!

La prima casa…

Lascia un commento

In Minecraft è essenziale avere una buona abitazione dove riporre tutti gli item più utili, dove rifugiarsi durante la notte, dove minare e dove coltivare. La prima casa deve essere:

  • Piccola – va costruita in poco tempo.
  • Vicina allo Spawn point – quando si muore si ripare dal punto in cui si è nati, quindi bisogna raggiungere subito un luogo riparato, soprattutto se è notte;
  • Facile da proteggere – di notte i mostri si accumuleranno subito fuori la casa;
  • Confortevole – deve avere all’interno tutti i materiali (legno, roccia, ferro, carbone) per la sopravvivenza;
Ovviamente deve essere dotata di una via di fuga nel caso in cui, giunto il giorno, i mostri non siano morti e si siano accumulati sull’uscio. Per dare il via alla costruzione dovrete aspettare l’alba e accumulare i seguenti materiali e arnesi (in quantità):
  • Legno;
  • Pietra;
  • Picconi;
  • Pale;
  • Sabbia;
Prima di iniziare il lavoro mettete in forno 64 legnetti e un bel po’ di sabbia così da iniziare il processo di creazione del vetro e non perdere ulteriorie tempo in seguito.

Poi trovate una buona collinetta, in caso potete spianare un paio di livelli con la pala:

Sulle dimensioni sarò molto conciso: i materiali a vostra disposizione saranno comunque pochi quindi è meglio cominciare con base piccola, in pietra, delle dimensioni 6×6 o 8×8.

Agli angoli innalzate dei “pilastri” costituiti da un paio di mattoni.

Per poi rifinire il tetto. Lasciate una “fila” vuota così da poter incassare i vetri per poter tenere d’occhio i mostri e rendervi conto se è giorno o notte.

Fate un buco vicino ad un angolo per poi incassarci la porta.

Adesso costruite una porta e controllate se il vetro nella fornace è stato creato (potete estrarre i vetri già prodotti anche mentre il processo di cottura è in atto).

Mettete la porta e i vetri negli spazi vuoti.

Portate a casa la fornace, il toolbox e le casse (attenzione perchè se le rompete mentre all’interno ci sono oggetti, questi verranno “sparati fuori” senza ritegno e dopo una decina di minuti spariscono). Applicate delle torce intorno e dentro la casa per avere maggiore visibilità di notte ed il gioco è fatto!

Sopravvivenza

Lascia un commento

La cosa più importante per la sopravvivenza, ovviamente, è l’energia. Il vostro compito per i giorni successivi sarà quello di raccogliere cibo e pelli. Il primo serve per curarvi in caso di ferite, il secondo serve invece per subire il minor danno possibile dai mostri.
Prima di cominciare, però, sarebbe meglio crearsi una fornace per cucinare il cibo crudo. Raccogliete 8 pezzi di pietra e utilizzate il toolkit per creare una fornace:

Una volta realizzata, equipaggiatela e posatela per terra con il pulsante destro del mouse.
Il cibo si trova in svariate forme: funghi, costolette, pagnotte… Il metodo più facile per procacciarsi del cibo è quello di uccidere i maiali, avendo indietro (non sempre) delle costolette:

Una volta ottenute le costolette potrete mangiarle (utilizzando la rotellina del mouse per selezionarle e poi schiacciando il pulsante destro del mouse per mangiarle) crude. Per ottenere maggiori benefici dovrete cucinarle. Avrete bisogno di un combustibile (carbone o legno) da utilizzare con la fornace. Nella casella in basso va il combustibile, in quella in alto l’oggetto da bruciare:

La freccia indica quanto tempo rimane prima della fine della cottura, le fiamme indicano quanto ancora può bruciare il combustibile. Il carbone è più efficiente del legno e brucia per molto più tempo.
Per quanto riguarda le armature bisogna cominciare da quelle di pelle. Per ricavare della pelle dovete uccidere quanti più buoi possibili:

Per creare l’armatura completa bisogna trovare 24 pelli:

  • 5 pelli per l’elmo;
  • 8 per la maglia;
  • 7 per i pantaloni;
  • 4 per gli stivali;
Per equipaggiare i pezzi dell’armatura dovrete accedere all’inventario e poi trascinare i vari pezzi negli apposito slot armatura:

Ricordate: le armature hanno una resistenza finita. Migliore è il materiale con cui le fate, maggiore sarà la durata della protezione (pelle minimo, ferro maggiore, oro ancora maggiore, diamante migliore di tutte).

A questo punto immagino abbiate già riempito il vostro inventario con un sacco di oggetti e mattoncini.
Quindi bisogna creare una cassa per riporre gli oggetti attualmente inutilizzati. Creando due casse e riponendole una affianco all’altra sarà possibile raddoppiare il numero di slot disponibili. Per realizzarla avrete bisogno di 16 assi di legno da disporre in questo modo:

Una volta piazzati una di fianco all’altra potrete accedere al contenuto cliccando su di essa con il pulsante destro del mouse.

Older Entries